Case history

Alma è stata impegnata in un progetto internazionale di digitalizzazione finanziato dalla Polonsky Foundation con l’obiettivo di rendere accessibile al pubblico on-line il prezioso patrimonio dei primi libri a stampa in Italia.

In seguito al recupero della raccolta più completa del periodo coloniale italiano, conservata dall’IsIAO, Alma è stata incaricata dalla Istituto italiano per il Medio ed Estremo Oriente (IsMEO) di digitalizzare parte del patrimonio fotografico.

Digitalizzazione di microfilm

Digitalizzazione di microfilm

Servizio di conversione di fotogrammi da bobine microfilm in formato digitale di importanti testate giornalistiche nazionali possedute dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma

Tra i documenti raccolti dalla Commissione Nazionale Vinciana è presente una raccolta di circa 5700 negativi su vetro che riproducono gli scritti, alcuni schizzi e disegni di Leonardo Da Vinci.

Le lastre fotografiche, attualmente in deposito presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, non risultavano elencate in alcun registro d’ingresso o inventario.

La società Alma S.r.l.s si è occupata del censimento conservativo del fondo fotografico. Tramite l’elaborazione di un foglio di calcolo sono state registrate le seguenti informazioni per ogni negativo: il numero di ingresso, il numero di negativo e lo stato di conservazione.

I dati raccolti hanno permesso di realizzare una vera e

La Carta Nautica di Bartolomeo Da Pareto, datata 1455, è conservata presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma ed è composta da due pergamene unite a formare un’unica mappa di dimensioni 150x75 cm.

Il progetto di valorizzazione ha previsto la riproduzione digitale e la realizzazione di una teca espositiva e di n.3 copie conservative in scala 1:1 per il Governo Albanese, in occasione della ricorrenza delle celebrazioni per il condottiero Giorgio Castriota Scanderbeg.